Arrampicando sulle angiosperme più vecchie d’Europa: comprendere come età e dimensioni controllano struttura e crescita di faggi vetusti in bioclimi contrastanti

Un progetto di ricerca finanziato dalla National Geographic Society per arrampicare i faggi più vecchi e maestosi in una rete di faggete vetuste UNESCO fra le Alpi austriache e Sud Italia per mappare con precisione la loro struttura epigea, e descriverne le dinamiche di crescita per comprendere le loro strategie di allocazione della biomassa.

Scopo principale è comprendere quanto l’aumento di età e dimensioni possa esporre faggi vetusti ad un maggior rischio di mortalità in ambienti diversi, con l’intento di  comprendere i fattori che controllano la longevità della specie e l’impatto della variabilità climatica sulla sopravvivenza di alberi vecchi e maestosi.

Coordinatore del Progetto: Alfredo Di Filippo

Membri del Progetto: Luca Di Fiore, Michele Baliva, Gianluca Piovesan, Andrea Barbieri, Andrea Di Cerbo,  Emanuele Presutti Saba

Partner del Progetto:

Kalkalpen National Park

Reparto Carabinieri Biodiversità di Pratovecchio

Parco Nazionale Foreste Casentinesi

Comune di Oriolo Romano

Parco Regionale Bracciano-Martignano

Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Reparto Carabinieri Biodiversità di Foresta Umbra

Parco Nazionale del Gargano

 

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: